Body Art


Un singolo gesto. Guardare l’orologio o alzare una mano per chiamare un taxi.
Semplici movimenti di cui non ci curiamo, che ci vengono naturali e ai quali non diamo importanza. Passano inosservati perchè il tempo ci permetterà di ripeterli così tante volte da averne la nausea.
Il tempo.
E se non ci fosse?
Se il tempo mostrasse la sua vera natura, ci mostrasse se stesso non per come lo percepiamo ma per ciò che è in sé , se smettessimo di dargli dei nomi, di confinarlo, tutto avrebbe un senso diverso. Anche il singolo gesto.
Ma per fare questo bisognerebbe estraniarsi dal proprio corpo. Smettere di percepirci nello spazio, scanditi dallo scorrere, appunto, del tempo.

Lauren.
Ha perso il suo uomo. Si è suicidato.
Lei è una Body Artist, una che lavora col corpo, che può assumere tutte le forme che vuole, essere chi vuole. Ma contro il dolore non si può nulla, si può solo essere se stessi.
Rimane nella loro casa, presa in affitto da poco, lontana da tutto e tutti. C’è solo un rumore nella casa.
Cosa è?
Chi è?
Il tempo, che scorre o che è già scorso; oppure se stessa nella sua solitudine, al di fuori del suo corpo; oppure è il fantasma di Rey, il suo defunto marito.
Oppure siamo noi.
E’ Mr. Tuttle. Ma è solo un nome.

Un libro profondo, viscerale. Incredibile risulta la dimestichezza e la precisione con la quale ogni singolo parola è stata inserita all’interno di una frase, nulla è fuori posto.
Don DeLillo, maestro del postmoderno, apre una piccola parentesi su questo genere parecchio difficile e poco conosciuto, almeno in Italia.
Uno stile che però può essere pienamente apprezzato in questo piccolo libro, cento pagine circa. Emozioni e pensieri difficili, contrastanti, a volta talmente strani che si ha come la sensazione di non averli mai provati o pensati prima e non si riesce a dargli un nome.

Lauren deve fare i conti con se stessa, riprendersi la sua vita ma anche il suo tempo.
Dopo aver letto questo libro avrete voglia di farlo anche voi.

Body Art, 7.9 out of 10 based on 7 ratings

Editore: Einaudi
Pagine: 102
Prezzo: 9,00


linea

Inserisci un commento!

        Lascia la tua opinione e il tuo giudizio su questo libro.


2 Commenti alla recensione “Body Art”

  1. nicoletta scrive:

    huau… lollo, I was telling that this is a beautiful article!!!

  2. Robby84 scrive:

    Eccezionale la scrittura, pungente ed elevata, esprime con perfezione quasi chirurgica le sensazioni più profonde, anche quelle di totale assenza di sensazione. Particolare la trama, che forse non esiste proprio, e che lascia il lettore con un forte senso di smarrimento, confusione, al limite dell’insoddisfazione.